63esimo Festival Puccini, Vanzina nel “remake” di Tosca

0

E’ andata in scena sul grande palco del teatro all’aperto del Festival Puccini ieri sera, sabato 29 luglio, la prima di “Tosca” l’opera lirica più drammatica di Giacomo Puccini.

Quest’anno riproposta in tre serate (29 luglio / 10 e 19 agosto) nella magica atmosfera di Torre del Lago, è stata diretta dal regista cinematografico italiano Enrico Vanzina che già un anno fa debuttò al Festival lirico e spiegò al pubblico “Sapore di Mare, il mio primo successo, è legato alla Versilia, a pochi chilometri di distanza posso iniziare un’avventura nel mondo dell’Opera”.

Vanzina ha voluto dare un taglio cinematografico all’opera, definita da lui stesso “straordinariamente moderna e priva di romanticismo smielato”, senza però stravolgerla, rendendo il messaggio dell’opera universale ed attuale e già definita dalla platea “ancora meglio dell’anno scorso”, sottolineato dai lunghi applausi finali.

Il melodramma in tre atti debuttò il 14 Gennaio 1900 al Teatro Costanzi di Roma e fu inizialmente criticata da una parte della stampa, che si attendeva un lavoro più in linea con le due precedenti opere di Puccini, ma ben presto Tosca si affermò e nel giro di tre anni fu rappresentata nei maggiori teatri lirici del mondo.

L’opera sulle passioni umane che si conclude con Puccini che ci dice che gli uomini soffrono, si illudono e vivono la realtà in un’altra dimensione, in questa versione ruota intorno ad un grande cast: il soprano He Hui è Tosca, il tenore Dario Di Vietri è Mario Caravadossi ed il baritono Alberto Gazale è il barone Scarpia, diretti insieme all’Orchestra, al Coro del Festival ed alle Voci bianche da Dejan Savic, principale direttore d’orchestra del Teatro dell’Opera di Belgrado.

Vi lasciamo con il link del Festival: http://www.puccinifestival.it

No comments

Vi presentiamo i BARLUME

I BARLUME nascono da un’idea di Federico Cella e Matteo Alfano. Alla composizione iniziale si aggiunge poco dopo Dario Mainini e, dopo varie ricerche, Stefano ...