fbpx

SONO UN PINOCCHIO APPESO IN UNA FIAT PUNTO

0

Gli Ex-Otago, strano nome per una band made in Italy, anzi made in Genova precisamente.

L’attuale formazione a cinque (Maurizio Carucci, Simone Bertuccini, Olmo Martellacci, Francesco Bacci, Rachid Bouchabla) deve il suo nome a una squadra di rugby neozelandese che, contro ogni pronostico, vinse il campionato.  La dichiarazione dell’artista “Ci piaceva l’idea di 4 scappati di casa che riescono a mettere su qualcosa insieme che sembra rivelarsi qualcosa di fantastico oltre che fantasioso”.

Ed infatti non se lo sarebbero mai immaginati neanche loro di avere così tanta esposizione nelle radio.

Sarà per i ritornelli molto orecchiabili, sarà per la loro natura pop, alcune volte quasi jovanottiana, sarà per le melodie o per gli arrangiamenti pochi ed essenziali ma con questo disco hanno veramente svoltato.

10 canzoni contenute nell’ultimo disco “Marassi”, come l’omonimo quartiere di Genova, pubblicato nell’ottobre 2016, di cui 3 singoli girano già da mesi nelle emittenti radiofoniche. L’album è edito da Garrincha Dischi ed INRI, e prodotto artisticamente da Matteo Cantaluppi, guida preziosa per la band.

Il titolo cerca di riassumere tutto quello di cui vogliono parlare, partendo da dove tutto è nato. Esprimono il loro amore-odio verso la loro città, una città piccola che inevitabilmente è ricca di incomprensioni, di pregiudizi e di un mix di etnie. Ogni persona ha dentro di se sfumature diverse a volte inespresse, siamo tutti in cerca di un equilibrio “Siamo filosofi operai, faccendieri disperati Cinghiali incazzati”.

Gli occhi della luna” ultimo singolo uscito in alta rotazione su Radio DEEJAY vede un’importante collaborazione con Jake la Furia, che sancisce la non volontà di stabilire un limite artistico e produttivo, un misto tra pop e rap che ha affascinato i fans (soprattutto nuovi). Infatti non è una veste nuova per gli “Otaghi” visto le precedenti produzioni che vedevano la presenza nella band di Alberto “Pernazza” Argentesi che occupava più o meno il solito ruolo, vi ricordate il coniglietto rapper di Chiambretti? Ecco, proprio lui.

Il videoclip ufficiale è uscito da pochi giorni, girato all’interno dello stadio Marassi e da poco è ripartito il tour che vede la band occupare i più importanti club dello stivaletto italiano. Prossime date? Torino e Cesena .

Insomma per noi “Marassi” è sicuramente un disco “da Ascoltare” e Raccomandare.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: