fbpx

Concerto di Chiusura del “ilSuono Festival”, serie di concerti dedicati alla musica contemporanea

0

Da due anni l’ensemble Suono Giallo e il Comune di San Giustino organizzano ilSuono Festival, serie di concerti dedicati alla musica contemporanea. L’intento principale è quello di avvicinare il pubblico ad un linguaggio dal fascino indiscusso per chiunque fosse incuriosito ad esplorare le modalità compositive odierne. È in questa ottica che l’Ensemble vuole arricchire il tessuto culturale esistente, introducendo la musica contemporanea nelle sue diverse sfaccettature: musica performativa, sperimentazione e musica elettronica.

 

Il concerto di chiusura di questa seconda edizione de ilSuono Festival si terrà Domenica 31 Marzo alle ore 17 presso il Castello Bufalini di San Giustino (PG). Protagonista il MotoContrario Ensemble, collettivo di compositori e interpreti, con sede a Trento, che concentra il proprio interesse artistico e di ricerca sulla musica del ‘900 e sulle musiche contemporanee.Per questo concerto, l’ensemble MotoContrario si presenta nella formazione in trio sax, viola e pianoforte. Il programma è costituito da brani molto recenti (alcuni dei quali scritti appositamente per MotoContrario), tutti di compositori fra i trenta ed i quarant’anni di età che, anche se di diversa provenienza geografica, sono attualmente residenti ed attivi in Italia e in Europa. Si passa così dalla compositrice slovena Ingrid Mačus, all’ucraino Adrian Mocanu, dall’iraniano Rouzbeh Rafie (residente a Roma), al brasiliano Facundo Llompart (da anni stabile a Parigi), fino a due compositori italiani (Andrea Mattevi e Marco Longo) che fanno parte del collettivo MotoContrario. Si è voluto in questo modo lanciare uno sguardo su autori che, pur avendo diverse e differenti poetiche ed estetiche musicali, hanno come comuni denominatori sia la vicinanza anagrafica, sia una stessa area geografica nella quale si sono formati, risiedono e svolgono la propria attività artistica e di ricerca.

L’ingresso è libero.

L’ensemble Suono Giallo è un gruppo nato a Città di Castello in occasione delle celebrazioni per il Centenario della nascita del pittore Alberto Burri del 2015. L’intento del progetto è nel nome stesso dell’ ensemble: un viaggio sinestetico di kandinskyana memoria, una sintesi delle arti, ossia quell’opera d’arte totale che Wagner aveva cercato di realizzare a Bayreuth.

Da questo presupposto il gruppo si propone di divulgare e promuovere la musica contemporanea con nuove commissioni, concerti e attività educative.

L’Ensemble si è esibito in importanti festival ed associazioni italiane e straniere, tra cui: Ravenna Festival, Società dei Concerti Barattelli, Gioventù musicale di Modena, Festival Nuovi Spazi Musicali, Weimarer Frühjahrstage für zeitgenössische Musik (Contemporary Music Festival in Weimar, Germany) ed altri.

Nel 2017 è stato l’ensemble in residenza del Concorso di composizione Franco Evangelisti ed ha eseguito i brani finalisti durante il festival Nuova Consonza di Roma.

Nel 2018 sarà ospite del 26. Festival of Zepernicker Randspiele – Randfestspiele.

Il gruppo sta lavorando alla realizzazione di un cd con brani del repertorio storico contemporaneo di ognuno dei quattro sturmenti affiancati da brani per quartetto dedicati all’ensemble.

Ha eseguito la prima assoluta di brani di Paolo Longo, Marco Longo, Ada Gentile, Theocharis Papatrechas, Nicola Sani, Mauro Montalbetti, Alexander Strauch, Stylianos Dimou, Wei-Chieh Lin, Eleni Ralli, Claudio Panariello, Ioannis Angelakis, Zeynep Toraman ed altri.

Dal 2016, l’Ensemble Suono Giallo è l’ensemble-in-residence della International ilSuono Academy for Young Composers, corso estivo di perfezionamento di composizione che si tiene ogni anno a Città di Castello.​

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: