fbpx

COSMO

0

“L’europa è un gigantesco Luna Park”

 

Marco Jacopo Bianchi, in arte Cosmo, non è un novello dell’ambiente musicale.

Cantautore piemontese, ex membro dei “Drink to me”e produttore musicale di se stesso e di artisti come l’Orso. Dopo varie esperienze live e non, tra i suoi impegni di insegnante di storia ed i due figli, esce per l’etichetta indipendente 42 Records con il suo secondo album da solista: “L’ultima festa”.

L’album è anticipato da “Le voci” un singolo che da subito definisce il suo stile e la sua forza comunicativa: 8 canzoni che ci lasciano intravedere il suo mondo senza filtri e la sua visione intimistica da artista, da uomo e pure da padre.

Cosmo non pensa alle “Cazzate“, titolo di uno dei brani dove una pioggia di parole sembra fare un quadro completo di tutto ciò che ci circonda, di pensieri frivoli, innaffiati dal mondo web 2.0, da una realtà falsificata e sempre meno vicina alla natura umana, temi che ricorrono anche se in maniera più velata ma sempre in stretto contatto con il secondo singolo dell’album, molto trasmesso dai network radiofonici. “L’ultima festa”, accompagnato da un videoclip dall’idea quasi homemade girato nella sua città natale, quasi a commemorarla: Ivrea durante il suo storico Carnevale, nella famosa battaglia delle arance.

L’ultima Festa” è un brano in stile 90s che fa passare un messaggio profondo con toni spensierati, leggeri.

Il messaggio è inequivocabile: nella vita prima o  poi arriva il momento in cui finiscono i giochi, le risate, le “Cazzate” e devi diventare adulto .

Non è di certo unico nel suo genere, ma non si può non definire comunque innovatore per la musica italiana.

Cosmo unendo tutte le influenze del cantautorato italiano, suoni elettropop e synth rétro anni 90 dal mood dance-caotico, crea un dualismo introspettivo davvero interessante.

La magia di questo artista è stata anche la fortuna di poter cominciare dal basso, piano piano, senza talent e pesanti aspettative. La possibilità di aprirsi le strade grazie ad un pubblico più legato al mondo della musica alternativa, vicino a tutte quelle che sono l’evoluzioni nel cammino di un artista .Dal primo album, “Disordine“, più indipendente, le cose sono cambiate e Cosmo ha finito per sbaragliare anche il taboo della popmusic, spostando quindi l’asticella della sua popolarità, merito anche al sostegno di Radio Deejay e ampliando il suo target .

L’artista di Ivrea continua il suo tour italiano per tutto il mese di febbraio, dopo un numero sorprendente di sold out.

E noi già attendiamo il prossimo album , sicuri di ricevere tante sorprese.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: