Fabio Armiliato, una Star sotto il cielo di Varna.

0

Procede intanto e sempre a ritmo serrato, l’affascinante programma dell’’Opera Summer Festival di Varna 2019 che per la data del 27 luglio scorso presentava in cartellone e per la prima volta in Bulgaria, il noto spettacolo internazionale “RecitaL CanTANGO” di Fabio Armiliato.

Armiliato che è uno dei più importanti tenori della scena lirica internazionale, ha voluto così ripresentarsi davanti all’attento pubblico bulgaro dopo il successo ottenuto nell’Opera Gala conclusivo della scorsa edizione dello stesso Festival, con questo suo particolare spettacolo che tanti consensi e successi ha già ottenuto in tutto il mondo.

Il Tenore Fabio Armiliato in Recital CanTango

Le grandi capacità vocali ed attoriali dell’artista italiano ed il carisma che lo contraddistingue da sempre in tutto il suo percorso artistico ed apprezzato nei più famosi templi del belcanto lo ha reso celebre a livello internazionale nel mondo dell’opera lirica. Ma il mondo dell’opera non è l’unico segreto per la conquista delle scene. Negli ultimi anni ha ideato, assieme al pianista Fabrizio Mocata, il progetto musicale “Recital CanTANGO” che lo vede protagonista in uno spettacolo dedicato alle Tango Canciones di Carlos Gardel e al loro legame con il Belcanto, il Melodramma italiano e con la figura del grande tenore e compositore Tito Schipa.

Sia Schipa che Gardel hanno come denominatore comune una vocalità magica che ben sposa l’arte del “recitar cantando”, riconosciuta da sempre come la radice dell’Opera lirica. Da qui il titolo coniato dal grande tenore, basandosi su un gioco di parole intuitivo ma di grande appeal. Ed è proprio con il RecitalL CanTANGO che Fabio Armiliato ha intrattenuto così il  pubblico di Varna, in Bulgaria, presso l’anfiteatro estivo, immerso nell’immenso parco cittadino, accompagnato al piano dallo stesso Fabrizio Mocata e da Angel Marinov al bandoneòn. Due violinisti e un contrabassista dell’orchestra sinfonica di Varna hanno concertato lo spettacolo sugli arrangiamenti dello stesso Mocata. Le coreografie dei ballerini di Tango, Dobrin Nedev e Liya Canova, hanno raccolto il plauso degli spettatori il tutto coadiuvato dal racconto di Viara Jelesova, la voce narrante che ha incarnato El Alma del Tango, guidando gli spettatori in un vero viaggio nel tempo, con l’ausilio della proiezione di un video realizzato con animazioni e clips inerenti al racconto. Il tutto è stato accolto da una standing ovation spontanea e sincera da parte di tutto il pubblico che ha tributato così ad Armiliato ed a tutti i partecipanti un altro importante successo.

Ma non solo questo appuntamento ha segnato la presenza questo anno di Armiliato in Bulgaria. Subito dopo, e precisamente il 29 Luglio, Fabio Armiliato ha infatti inaugurato un festival unico nel suo genere, sempre in Bulgaria, nella città di Shumen, presso il memoriale dei 1300 anni dei Fondatori dello stato Bulgaro. Una location magica che per la prima volta ha ospitato un evento di tale portata e che ha attirato migliaia di spettatori che si sono lasciati coinvolgere da uno strepitoso “Gala dell’opera lirica”, organizzato dalla New Imagine, in collaborazione con il comune di Shumen ed Il Teatro di Stato di Varna che ha partecipato con la propria Orchestra Sinfonica diretta con bravura dal Maestro Krastin Nastev.

Assieme al grande tenore, ospite d’eccezione della serata, a dar vita alle emozioni dell’evento sono stati il soprano Ilina Mihaylova, il mezzo soprano Daniela Dyakova e il baritono Svilen Nikolov. Ouverture e sinfonie operistiche hanno intermezzato celebri arie d’opera e duetti tratti dalle opere di Verdi, Rossini, Puccini, Bizet e canzoni del repertorio classico di Tosti. Il tutto in uno scenario monumentale ed emozionante. Questo importante evento è stato anche completamente ripreso e registrato.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: