Giuseppe Verdi fu censurato più di una volta!

0

 

 

L’opera di Giuseppe Verdi “Un ballo in maschera”  subì delle modifiche a partire dal titolo stesso che, in origine, era “Una vendetta in domino”; la vicenda che Verdi voleva raccontare era quella dell”assassinio del re Gustavo III di Svezia, ma il soggetto non fu accettato dai Borboni, perché

considerato troppo oltraggioso in pieno clima risorgimentale, e alla fine l’azione fu spostata a Boston e alla figura del sovrano venne sostituita quella di un governatore.

Di carattere religioso fu invece la censura intervenuta sull’opera “Ernani”: le parole originarie di Verdi erano troppo scabrose, poiché ironizzavano sulla pietà divina, e così furono cambiate.

Anche sul testo del “Nabucco” sono intervenute modifiche importanti, soprattutto per motivi di carattere religioso.

Ma alla fine nemmeno la censura fermò l’inevitabile ascesa del più grande compositore italiano.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: