fbpx

Il Bonaventura Music Club cambia sede: inaugurazione in grande stile giovedì 31 gennaio a Buccinasco con il concerto del trio di Enrico Intra

0

Più grande, più confortevole e più accogliente: la nuova location
di uno dei più attivi Music Club meneghini è già pronta a ospitare le stelle
del jazz (un nome su tutti: Enrico Rava) e le band soul, blues e funk
più importanti della scena nazionale. In occasione dell’apertura
della nuova sede di Buccinasco si esibirà lo storico trio del maestro Enrico Intra con Marco Vaggi al contrabbasso e Tony Arco alla batteria

 

MILANO – Dopo quasi sei anni di attività e diverse centinaia di concerti alle spalle, a fine gennaio il Bonaventura Music Club cambierà sede: dallo storico indirizzo di via Zumbini, a Milano, si trasferirà infatti a Buccinasco, in via Modena 15, in una struttura molto più spaziosa e accogliente e dotata di un’acustica eccellente. Saranno un centinaio i posti a sedere e, in occasione dei grandi eventi, la capienza massima arriverà a 250 persone. Da sottolineare il grande palco (7×5 metri), equipaggiato con pianoforte a coda, batteria e backline completa e in grado di ospitare anche le big band. Non solo: il nuovo spazio può contare anche su un giardino esterno, con tavoli gazebo e palco per i live all’aperto che verranno organizzati nei mesi estivi. Piccola ciliegina sulla torta: l’ampia disponibilità di parcheggio libero nei pressi del locale.

A inaugurare la nuova location, giovedì 31 gennaio i gestori del locale hanno invitato il trio storico del grande pianista Enrico Intra, con Marco Vaggi al contrabbasso e Tony Arco alla batteria (inizio live ore 21; ingresso 15 euro con consumazione).

I tre jazzisti proporranno un repertorio quasi interamente costruito su brani e composizioni del maestro Intra, su un nuovo modo di concepire l’improvvisazione e su alcuni standards.

Location nuova, dunque, impreziosita da tocchi vintage (nell’arredamento del locale spiccano, tra gli altri, due divani rossi di pelle, un juke-box anni ’60 perfettamente funzionante e grandi vinili stampati sulle pareti), ma formula inalterata, sempre nel segno della musica dal vivo di qualità. Afferma a questo proposito Fabio Diana, uno dei fondatori e gestori del Bonaventura nonché direttore artistico del locale: «Con il cambio della sede vogliamo aumentare ulteriormente la qualità della nostra proposta, chiamando musicisti di grande talento e di grande popolarità. Qualche nome? Per quanto riguarda il jazz, non posso non citare, ovviamente, il trio di Enrico Intra e giovedì 28 febbraio Enrico Rava, che impreziosirà con la sua tromba il trio dei Lo Greco Bros. Per noi, del resto, la musica viene sempre al primo posto e siamo convinti che i musicisti debbano essere messi nelle condizioni di svolgere il loro lavoro nelle migliori condizioni possibili: il nostro motto è “Music First” e, non a caso, Music First è anche il nome della neonata associazione cultuale che gestirà il nuovo spazio».

Come di consueto, il jazz la farà da padrone il martedì e il giovedì (da segnalare, tra i prossimi appuntamenti, il recital in piano solo di Alberto Tafuri martedì 5 febbraio; due giorni dopo il concerto del trio di Ives Theiler, pianista svizzero in rapida ascesa; giovedì 21 l’esibizione, sempre in trio, dell’armonicista e fisarmonicista Max De Aloe), mentre il venerdì e il sabato si alterneranno i più importanti gruppi funk, soul e blues della scena nazionale. Qualche esempio? Venerdì 1 febbraio sarà la volta di Ronnie Jones & The Fugitives, il cui repertorio soul parte dagli anni Sessanta e arriva ai giorni nostri, mentre sabato 2 toccherà alla cantante Helena Hellwig & Khora Quartet, quartetto d’archi che spazia dai Led Zeppelin ai Guns N’ Roses, da Miles Davis a Cole Porter.

L’ingresso con prima consumazione costa 10 euro. Per assicurarsi un tavolo è richiesta la prenotazione per la cena (tel. 335-7744836). La cucina del Bonaventura Music Club offrirà, come di consueto, una serie di piatti tradizionali a rotazione, in base alla stagionalità dei prodotti, e un vasto ventaglio di sfiziosità in stile risto-pub (come gli Special Burgers), che possono essere abbinate a birre artigianali o ad una selezione di vini rossi e bianchi, la cui carta è stata potenziata in occasione del trasferimento nella nuova sede, così come è stata aumentata l’offerta di cocktail e drink.

L’ingresso ai concerti e agli spettacoli comporta il tesseramento (gratuito) all’associazione Music First, che darà diritto a una serie di convenzioni con alcuni esercizi commerciali di Buccinasco e in altri locali gestiti dalla cooperativa Bonaventura (per esempio, il Barrio’s Live e il Tobagi City Garden, a Milano).

Il calendario aggiornato dei live è on line (www.bonaventura.mi.it) e su
Facebook (www.facebook.com/BonaventuraMusicClub).

 

LA PROGRAMMAZIONE DEL MESE DI FEBBRAIO

Venerdì 1/2: Ronnie Jones & The Fugitives

Sabato 2/2: Helena Hellwig & Khora Quartet

Martedì 5/2: Alberto Tafuri in piano solo – Recital

Giovedì 7/2: Yves Theiler trio

Venerdì 8/2: Fononazional quartet

Sabato 9/2: Gambogi e Pradella duo (open act dalle 21); The Ritmi Kings and the Felinettes (dalle 22.30)

Martedì 12/2: Humberto Amesquita quartet

Giovedì 14/2: Usai-Buratti quintet – Omaggio a Burt Bacharach

Venerdì 15/2: Dario Napoli Modern Manouche Project

Sabato 16/2: Open Mouth Blues Orchestra

Martedì 19/2: Oscar Del Barba quartet

Giovedì 21/2: Max De Aloe trio – “Sonnambuli”

Venerdì 22/2: Blues Ghetto

Sabato 23/2: Soul Street Orchestra

Martedì 26/2: Alessandro Bottacchiari quartet

Giovedì 28/2: Lo Greco Bros trio feat. Enrico Rava (ingresso con prima consumazione 15 euro).

No comments

L’Accademia Reale di Valencia premia Portera

In occasione del 250° anniversario della fondazione, l’Accademia Reale delle Belle Arti “San Carlos” di Valencia ha premiato Andrea Portera (Compositore Fiorentino) per l’opera Dogmatic Shapes. L’Accademia Reale è ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: