Ultime News

Il tour oltreoceano del Quartetto di Cremona

0

Dopo aver dovuto annullare nella scorsa stagione il consueto tour oltreoceano, il Quartetto di Cremona è in partenza per una nuova tournèe in America del Nord.

Torneranno nella prestigiosa Mendelssohn Hall di Santa Monica e nella Zilkha Hall di Houston, suonando con il clarinettista statunitense David Shifrin, mentre concluderanno la tournèe con il debutto alla Pollack Hall della McGill University di Montreal. Agli impegni concertistici affiancheranno masteclass e corsi di perfezionamento: in qualità Master Si-Yo Artists terranno una masterclass a Tenafly per la Si-Yo Music Society Foundation di New York, lavorando con tanti giovani talenti. La loro residenza si concluderà con un House Concert nella splendida Lam Estate, prima dimora oltreoceano delle Dimore del Quartetto, di cui sono testimonial.

 

In questo concerto, organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, eseguiranno la “Serenata Italiana” di Hugo Wolf – contenuta nel loro ultimo album “Italian Postcards” (Avie Records) – seguita dal Quartetto “Americano” di Antonín Dvořàk e dal Quartetto Op. 59 n. 3 di Ludwig van Beethoven.
Per il nostro ritorno a Houston condivideranno il palco con il clarinettista statunitense David Shifrin. Il variegato programma prevede l’esecuzione di “Quando le sere al placido” dalla “Luisa Miller” di Giuseppe Verdi, i due Quintetti con clarinetto di Wolfgang Amadeus Mozart e di Carl Maria von Weber. A chiudere sarà la versione con contrabbasso dell'”Adagio e Fuga”, sempre di Mozart, per la quale si unirà a loro anche David Connor.
Nella splendida cornice della Lam Estate lavoreranno con gli studenti con il Chamber Music Department della Thurnauer School of Music. La residenza si concluderà con un House Concert che condivideranno con il The Terra String Quartet.
Per il loro debutto a Montreal presenteranno la loro personale interpretazione del capolavoro contrappustico di Johann Sebastian Bach, “L’Arte della Fuga“, caratterizzata dall’alternanza di ben sette strumenti. Alcuni Contrappunti e Canoni vedranno Paolo Andreoli – Violino II – e Simone Gramaglia – Viola – mettere da parte i loro strumenti e sostituirli con una viola il primo e una viola tenore o un flauto dolce il secondo.

No comments