fbpx

Musart Festival: a Luglio Firenze si accende di suoni

0
Malika Ayane, Battiato e Alice, Ludovico Einaudi, Max Gazzè, il Sunrise Concert di Remo Anzovino sono solo le punte di diamante del Musart Festival che PRG propone da martedì 19 a sabato 23 luglio in piazza della Santissima Annunziata, uno dei luoghi più seducenti del centro fiorentino oltre che “prototipo della misura urbana rinascimentale”, come lo ha definito Bruno Zevi.
Sarà l’inconfondibile voce di MALIKA AYANE a inaugurare martedì 19 luglio il Musart Festival: dopo ben 31 sold-out nei teatri, il Naif Tour di Malika continua in versione en-plein-air. In scaletta tutti i suoi successi: dal sanremese “Adesso e qui (Nostalgico presente)” a “Senza fare sul serio” fino all’ultimo singolo “Lentissimo”. A grande richiesta continua il tour di FRANCO BATTIATO e ALICE, mercoledì 20 maggio sul palco di piazza della Santissima Annunziata insieme all’Ensemble Symphony Orchestra diretto da Carlo Guaitoli. Due ore di musica in un’atmosfera dichiaratamente confidenziale: Battiato e Alice attingeranno ai rispettivi repertori, da “L’era del cinghiale bianco” a “Lo spirito degli abissi”, da “Dammi la mano amore” a “Tante belle cose” a “Il vento caldo dell’estate”…. E poi, insieme, sulle note di “La realtà non esiste”, “Tutto l”universo obbedisce all’amore”, “Prospettiva Nevskj”… Attesissimo anche il concerto di LUDOVICO EINAUDI, giovedì 21 luglio: il pianista e compositore torinese, a capo della sua band, presenterà il nuovo album “Elements”, dai contorni trascinanti e decisi, germogliato dal desiderio di avventurarsi in nuovi scenari. Le location del tour estivo sono state scelte tra quelle più legate ai temi dell’album e alla geografia degli affetti del compositore. Non poteva mancare piazza della Santissima Annunziata. Sulle ali del nuovo album “Maximilian” arriverà venerdì 22 luglio MAX GAZZÈ. Concerto antologico che prende le mosse dall’indimenticato debutto “Contro un’onda del mare”, di cui si celebrano i vent’anni dalla pubblicazione, per arrivare allo stratosferico “Maximilian”, ricco di mood e suggestioni.
Musart Festival si chiuderà con un evento speciale, un SUNRISE CONCERT alle prime luci dell’alba di sabato 23 luglio (ore 4,45) insieme al pianista Remo Anzovino: tra i più cinematografici e trasversali compositori italiani, Anzovino proporrà un recital che, come la sua musica, infrange i labili confini dei generi. Suono immediato, immaginifico e, al contempo, di estrema eleganza. Al termine del concerto sarà possibile fare colazione presso la Caffetteria del Nuovo Museo dell’Istituto degli Innocenti, con suggestivo panorama sui tetti della città.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: