Silvana Froli e il rapporto con Puccini: “portatrice della sua Opera nel mondo”. Altri appuntamenti imminenti per il soprano ma non accetta Torre del Lago.

0

Il Soprano Silvana Froli, dopo il recente successo con Tosca a Baku, sottolinea l’importanza e la bellezza dell’Opera di Puccini nel mondo: “all’estero, le opere del Maestro vengono eseguite più assiduamente dando importanza storica alle scene, ai costumi e alla regia. L’Italia è portatrice di cultura e punto di riferimento per tutti gli appassionati dell’Opera”.

Alla nostra redazione sottolinea: “La mia passione risale a quando ero bambina, ho sempre amato cantare. Determinante è stato, però, misurarmi con il palcoscenico e con l’opera lirica. Nel 2000 decisi di dare un taglio all’attività di corista e di intraprendere la carriera di solista: quella di interpretare prevalentemente Puccini non è stata una scelta, quanto una vocazione naturale, dato che la mia timbrica mi rende più portata a interpretare quei ruoli.”

Il Soprano Silvana Froli in scena

Nata a Lucca nel 1970, studia canto sin dalla tenera età per perfezionarsi con artisti del calibro di Katia Ricciarelli, Paolo Washinton e Susanna Rigacci. Dotata naturalmente di voce di soprano, ha basato la sua formazione vocale sullo studio sistematico privilegiando la ricerca personale, avvalendosi dei preziosi consigli ricevuti da importanti cantanti frequentate in ambito teatrale. Ha all’attivo i ruoli di Mimì, Tosca, Butterfly, Santuzza, Turandot, Isabeau, Leonora nel “Trovatore”, Elisabetta nel “Don Carlo”, Amelia ne “Un Ballo in maschera”, Aida, Silvia in “Zanetto”, Maddalena di Coigny nell’”Andrea Chenier”.

Proprio dopo il rientro da Baku, rifiutò la chiamata della Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e del suo Presidente Alberto Verone: ” dopo sette anni ho deciso di non partecipare più al Festival Pucciniano che si tiene in estate. E’ meglio lasciar posto ad altri interpreti e poi non condivido più le scelte dirigenziali del Presidente Alberto Veronesi” e afferma: “parteciperò all’iniziativa del Teatro del Giglio a settembre per le cartoline pucciniane. Interpreterò Tosca.”

 

 

No comments

Vi presentiamo Naomi Berrill

Cantante violononcellista e polistrumentista Naomi nasce a Galway (Irlanda) nel 1981. I suoi genitori, insegnanti di musica, hanno avuto un ruolo fondamentale nel suo percorso ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: