Vi presentiamo CLAUDIA IS ON THE SOFA

0

Claudia is on the sofa è un progetto ideato dalla cantautrice bresciana Claudia Ferretti e concretizzato successivamente insieme a Francesco De Gennaro (basso, voce, armonica), il già in Union Freego Marco Franzoni (piano, voce) e i già Annie Hal Andrea Abeni (chitarra elettrica e steel) e Massimiliano Tonolini (batteria). L’album, d’esordio si intitola LOVE HUNTERS e viene pubblicato nel 2012 per l’etichetta indipendente Gibilterra. La cantante e chitarrista ha confezionato un disco di undici brani in inglese che spaziano dalla musica d’autore al folk blues statunitense, approccio già tentato nel 2009 con l’EP “Sweet Daisy”, mini album che le ha dato la possibilità di aprire i concerti di diversi artisti italiani tra cui Paolo Benvegnù, e altri della scena musicale internazionale come Richmond Fontaine, Hugo Race, Scott Matthew e Polly Paulusma.

“Imbracciando la sua fidata chitarra Emmylou Ribs,
canta gli attimi e i silenzi, il frastuono e il ruggito, li porta sospesi a chi ama ascoltarli.”

coverombra

Il disco di esordio Love hunters (Gibilterra management) fa conoscere e apprezzare claudia is on the sofa lungo tutta la penisola.
Imbracciando la sua fidata chitarra Hammilou Ribs Claudia canta le vite raccolte per strada a chi ama ascoltarle.
Canta gli attimi e i silenzi, il frastuono e il ruggito, li porta sospesi a chi ama ascoltarli.

Il suo secondo Album TIME OF ME, è uscito il 4 marzo scorso.

Vai bambina e fermati in quel momento in cui tutto è già accaduto.
Corri dove puoi assaporare.
Fermati dove la gioia è già culminata e dove la tristezza si è esaurita.
Qui la quiete diventa attesa.
Qui il tempo si ferma e ciò che non sai può aspettare.
Qui ci sei solo tu bambina. È tempo di te.

Time of Me è la meraviglia di osservare i momenti vissuti senza porsi domande sul futuro. È perdersi in una casa delle bambole, falsa e quindi perfetta. È la notte di una strada trafficata che diventa una giostra sotto la lente di una cinepresa.
È un pic-nic in famiglia all’ombra di Twin Peaks.
Esistono dei momenti che riesci a vivere solo da fuori. Quando la tristezza è esaurita e l’euforia si è calmata. Quando scopri il tuo posto ed è tempo di te.

Divide il palco con Richmond Fontaine, Scott Matthew, Polly Paulusma, Hugo Race, Steve Wynn, Pink Mountaintops, Sondre Lerche, Dillon, Simeon Soul Charger, Philip Parfitt, Omar Pedrini,
Paolo Benvegnù, Cesare Basile, Federico Fiumani, Marco Parente ecc.
Collabora con diversi artisti, tra cui Omar Pedrini nel suo “Che ci vado a fare a Londra?”
Presta voce e canzoni a sincronizzazioni, arrivando a Cannes con uno spot realizzato da Filmgood e Vetriolo.

 

 

 

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: