“Viaggio verso la speranza” Concerto per violino e pianoforte con due giovani prodigi: Francesco Mazzonetto al piano e Lisa Rieder al violino

0

Concerto di musica da camera con brani classici, da Mozart a Schubert, in un viaggio musicale straordinario, presentato da due giovani artisti, ma con alle spalle già una fama internazionale, come Francesco Mazzonetto e Elisa Rieder. Torinese il primo, nato nel 1997 e russa, ma residente in Svizzera la seconda. L’appuntamento, a cura dell’associazione Artè, in collaborazione con Villa Bertelli, è in programma domenica 9 giugno alle 18.00 nella Sala Ferrario a Villa Bertelli.

L’ingresso è a pagamento, 10 euro.

Francesco Mazzonetto, 1°premio assoluto nel 2009 al Concours Musical de France ad Aix an Provence, 1° premio assoluto Concorso Internazionale Rotary per la Musica, nel 2010 vincitore assoluto del 19° concorso Riviera della Versilia, premio “D. Ridolfi”,1° premio assoluto VI Concorso di esecuzione musicale premio “Città di Magliano Sabina”, 1° premio III° Concorso pianistico Città di Ozegna, vincitore assoluto del Concorso pianistico di interpretazione musicale Città di Neive “Premio P. Cafaro”, 1° premio assoluto Concorso Pianistico Internazionale “Talenti nel Canavese”, vincitore del premio speciale della giuria all’ VIII edizione del Concurso International de Piano Vila de Capdepera – Spagna, 1° premio Concours Musical de France – Parigi, 1° premio alla XXIV edizione del Concorso pianistico Internazionale Città di Albenga, nel 2013 1° premio Concorso pianistico “J. S. Bach” Sestri Levante, 1° premio al XXVII Concorso Internazionale di Esecuzione Strumentale Rovere d’Oro, terzo premio assoluto categoria A al Concorso Pianistico Europeo premio Silver 2014 membro della Alink – Argerich Foundation, finalista e secondo premio assoluto al Concorso Internazionale “Clara Wiech”– città di Asti, 1° premio alla IV edizione Nuova Coppa Pianisti Città di Osimo,  1° premio Iª edizione International Piano Competition “Lazar Berman”,vincitore assoluto del III° Concorso Internazionale“Pietro Montani”Dopo aver debuttato a soli 12 anni in un Concerto al Circolo della Stampa, si e’ esibito in varie occasioni al Circolo dei Lettori, all’auditorium Orpheus, al Teatro Baretti nel Festival “Maratona Mozartiana”, a Palazzo Barolo, al Teatro Vittoria della sua città, all’Associazione Mozart Italia all’interno della prestigiosa stagione concertistica 2013-2014/2014-2015/2015-2016 di Villa Tesoriera.

Ha tenuto inoltre un recital pianistico inaugurando la prestigiosa Stagione Concertistica Silver 2015 al Teatro Comunale di Vinci, nonchè ad Alessandria, Mortara, Vercelli, Cervo per il “Festival Internazionale” ospite dell’Associazione Mozart Europa, Bra, Auditorium di Empoli e all’ Auditorium Tacchi-Morris della città di Taunton nel Regno Unito.

E’ stato accolto nella primavera 2015 con grande entusiasmo il suo Guest Concert a Casa Verdi a Milano in occasione del Festival Internazionale “Piano City”, ottenendo sempre grande successo di pubblico e lusinghieri riscontri da parte della critica. “I gesti, i movimenti sono un tutt’uno con i suoni che escono dalle agili dita mentre danzano sui tasti bianchi e neri… La Stampa 22/12/ 2012 . “Il pianoforte di un virtuoso sedicenne” La Stampa 24/10/2013. Come (quasi) tutti i pianisti, Mazzonetto è affascinato da Sergeij Rackmaninov. Nello studio n°3, lo si apprezza per il nitore del suono: possente, preciso in tutte le ottave, trasparente nel registro acuto, cantabile, nelle zone centrali ben fraseggiato…  “Che Musica Maestro” a cura di Sandro Cappelletto (Medialab La Stampa.it 9-12-2013). “Genio della musica a 18 anni” intervista a cura di Cristina Insalaco (La Stampa 7-12 2015).

Particolarmente applaudita nell’ottobre 2013 l’esecuzione del Concerto K 466 di Mozart con l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte al Teatro Piccolo Regio Puccini. Nell’anno 2015 ha eseguito il Concerto per pianoforte ed orchestra di Haydn in re maggiore con l’Orchestra da Camera Fiorentina ospite della Stagione Concertistica di Toscana Classica all’Auditorium di Orsanmichele a Firenze.

Ha frequentato le Masterclass Internazionali di alto perfezionamento Pianistico tenute dai Maestri: Muriel Chemin,  Alessio Cioni, Bruno Canino, Luca Rasca, Simon Bottomley alla Chetam’s School of Music Manchester, Jeffrey Swann. Si è perfezionato con i Maestri Riccardo Risaliti e Boris Petrushansky alle Masterclass dell’ Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri con il Maestro”dove ha ricevuto lusinghieri apprezzamenti, con il Maestro Pavel Gililov ai corsi di perfezionamento dell’Accademia di Pinerolo. Ha frequentato la Masterclass di alto perfezionamento pianistico del M°Lilya Zilberstein presso l’Accademia Musicale Chigiana e  la Master Class di musica Rossiniana del M° Marco Sollini.

E’ stato invitato nell’estate 2016 a tenere un concerto a “Osimo Piano Hours Festival , Yamaha Open Day”. Si è esibito in concerto con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta dai M° Ivan Velicanov, M° Joost Smeets, M°Lucie Leguay, nel Concerto di Haydn in re maggiore in occasione del “Ferruccio Busoni International Condicting Competition” città di Empoli. Ha partecipato nel 2015 come ospite e si è esibito in Concerto al Torino Film Festival in occasione della serata internazionale di Gala “Stelle per Thanks Givings” per l’assegnazione della prima edizione del premio Kabiria. Si è esibito nel concerto per due pianoforti di J. Brahms dal quintetto op.3 con il pianista Alessio Cioni. Ha suonato nel 2016 alla serata inaugurale del Torino Film Festival all’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto a Torino. Ha tenuto un Recital nella 25ª edizione “Polincontri Classica” Concerti del Politecnico, stagione 2016-2017. Nell’estate 2017 è in cartellone al prestigioso festival internazionale “Osimo Piano Hours”. Viene ospitato in Concerto negli eventi per il 50°anniversario della nascita della “Fondazione Piacenza e Vigevano” all’Auditorium di Piacenza. Nell’autunno 2017 suona nella Palazzina di Caccia Reggia di Stupinigi in concerto da solista e in duo con Sasha Boldachev prima arpa del Teatro Bolshoi di Mosca

Applauditissimo, di grande successo di critica e richiamo di pubblico, particolarmente pubblicizzato e recensito dalla stampa il suo Concerto di Capodanno 2018, tenuto alla Galleria Umberto 1° a Torino. Evento organizzato dalla Fondazione Teatro Regio, Fondazione Cultura BMU e Comune di Torino. Ha tenuto un concerto come solista e in duo con il violinista Leonardo Ricci, presso la prestigiosa “Fondazione Accademia Musicale Chigiana” di Siena.

Nella primavera 2018 suona al “Festival Internazionale Debussy” città di Dieppe – Varengeville (Francia). E’ stato presente come ospite in Concerto a “Piano City Milano 2018” . E’ in calendario nella stagione del “Festival Pianistico Ferruccio Benvenuto Busoni 2018″ e in cartellone come ospite a giugno per il“Lunigiana International Music Festival”.

A febbraio 2017 è uscito il suo primo disco con etichetta Sony Classic  ” Italian Piano Works “ , repertorio italiano dal ‘ 600 al ‘900. Recensito da Sandro Cappelletto (“Viaggio incantato in tre secoli di pianoforte italiano La Stampa 11/03/2017“) , Giovanni Gavazzeni (“il Piano di Mazzonetto” Il Giornale 23/03/2017), Renato Allegri (Rubrica Musica settimanale Chi), Andrea Bedetti (Music Voice 22/11/2018).

 

Lisa Rieder, nata in Russia e da diversi anni residente a Lugano, è una brillante violinista trentenne in carriera, con una formazione maturata nelle più prestigiose Scuole e Accademie di Mosca (la celebre Scuola Gnessin per bambini prodigio), Salisburgo, Basilea, Nizza.
Sua principale guida la grande violinista Viktoria Mullova.
Vincitrice della borsa di studio della Banca Notenstein La Roche si divide tra concerti di successo in tutta Europa, importanti festival internazionali (Schwarzberg & Friends – Vienna, Colmar Festival – Francia, Cully Classique, Schubertiade de l’Espace 2, Murten Classics, Altstadt-Serenaden, Concerts du Dimanche de la Ville de Genève – Svizzera) e collaborazioni con eminenti personalità artistiche come Dora Schwarzberg.
Da solista ha suonato con direttori quali Heinz Holliger, Christoph-Mathias Mueller, Pavel Baleff, Antoine Maguier e con formazioni orchestrali come l’Orchestra Sinfonica di Basilea, la Baden-Baden Philharmonie, l’Orchestra delle Nazioni Unite. Se ciò non bastasse è anche ballerina, attrice, pittrice e regista.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: