Ultime News

Il Coro Amadeo di Salisburgo in concerto a Roma.

0

di Sebastiana Ierna

Nato nel 1998 dall’unione dei cori di S. Francesco del Liceo Pedagogico e di S. Carlo Borromeo del Collegio cattolico della città mozartiana, con le voci bianche di S. Carlo Borromeo, diretto dal Maestro Moritz Guttmann e accompagnato dall’orchestra da camera di Hallein, si esibirà in concerto questa sera, sabato 23 aprile 2022 alle ore 20,30 nella Chiesa di S. Ignazio di Loyola. Un programma tutto classico con Zadok The Priest HWV258 di Georg Friedrich Händel, Alma Dei creatoris K. 277, Exsultate, jubilate K. 165, Ave Verum Corpus K. 618 e la Messa dell’incoronazione K. 317 di Wolfgang Amadeus Mozart. I solisti sono il soprano Heidi Baumgartner, il contralto Eva-Maria Stadlbauer, il tenore Jakob Pejcic e il basso Thomas Schneider. Questo evento è frutto della cooperazione tra l’Università Mozarteum e l’Arcidiocesi della città, il Collegio di Santa Maria dell’Anima e la rete internazionale “Vie di Mozart”, che lega regioni e istituzioni nei dieci paesi d’Europa visitati dal grande compositore austriaco, di cui i giovani cantanti, ne sono ambasciatori dal 2014. L’ingresso è gratuito e la partecipazione avverrà nel rispetto delle attuali norme anti-Covid.

L’orchestra è composta da studenti e insegnanti di scuole di musica, e dà regolarmente concerti in Austria e nei paesi limitrofi. Il suo repertorio spazia dalla musica barocca a quella romantica, e promuove specialmente giovani solisti e musicisti. Direttore artistico, primo violino e fondatrice è Margarethe Hlawa.

Il direttore Moritz Guttmann insegna all’Università Mozarteum e al Collegio S. Carlo Borromeo della città, è molto stimato a livello nazionale e internazionale come specialista per cori giovanili e gruppi vocali, e sotto la sua guida il gruppo “Hohes C” ha vinto il World Choir Games 2014 con il titolo “World Choir Champion”.

Dopo mesi di fermo e con l’osservanza di varie regole, essere nuovamente sul palco è molto stimolante, specialmente per chi desidera condividere la propria passione per la musica. Si riaccende così la speranza per un presente più attivo e un futuro con nuovi progetti, un pubblico numeroso e grande creatività.

No comments