fbpx

L’AFFARE VIVALDI, FEDERICO MARIA SARDELLI E L’ORCHESTRA MODO ANTIQUO IN CONCERTO A BADIA DI CANTIGNANO

0

Federico Maria Sardelli

Dopo il grande successo dei primi due appuntamenti, si chiude nel segno di Vivaldi il ciclo di concerti “La musica, il racconto…”, organizzato dal Comune di Capannori e dall’Associazione musicale lucchese nella splendida chiesa di San Salvatore a Badia di Cantignano. Sabato 30 marzo alle 21 andrà in scena infatti “L’affare Vivaldi”, uno spettacolo in forma di concerto-reading scritto e diretto da Federico Maria Sardelli (a cui è affidata anche la narrazione) e magistralmente interpretato dall’Orchestra barocca Modo antiquo, una delle formazioni più accreditate per questo repertorio.

 

Liberamente inspirato all’omonimo romanzo dello stesso Sardelli (edita da Sellerio nel 2015), il concerto offre un viaggio attraverso i manoscritti di Vivaldi e la storia avvincente (e quasi sconosciuta) di questi documenti, che hanno rischiato di andare perduti. Grandissima parte dell’opus vivaldiana infatti è rimasta per secoli sepolta nelle biblioteche di famiglie aristocratiche, correndo il pericolo di non rivedere mai più la luce. In programma il Concerto in re minore per violino, archi e basso continuo RV 813, la Sonata in sol maggiore per violino, violoncello e basso continuo RV 820, il Concerto in sol maggiore RV 438 per flauto traversiere, archi e basso continuo, la Sonata in re minore per due violini e basso continuo op. I, n. 12, RV 63 “La Follia”e il Concerto in mi minore per violino, archi e basso continuo da “La Stravaganza” op. IV, n. 2, RV 279.

 

Quello di sabato sarà uno spettacolo particolarissimo e istruttivo, ma anche pervaso da un umorismo graffiante, grazie alla presenza e allo spirito irriverente di Federico Maria Sardelli, personaggio eclettico, artista poliedrico, fra i massimi studiosi al mondo della vita e delle opere di Antonio Vivaldi. Noto fumettista e vignettista, abilissimo anche nel ritratto e nell’acquaforte oltre che con la bacchetta di direttore, Sardelli è il fondatore dell’ensemble “Modo Antiquo” e ha diretto prestigiose orchestre quali la Gewandhaus di Lipsia, la Kammerakademie di Potsdam, l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

L’Orchestra Barocca Modo Antiquo unisce musicisti dotati di grandi capacità, gusto per il virtuosismo strumentale e profonda conoscenza dei linguaggi e delle prassi esecutive storiche. Caratterizzata per uno specifico approccio alla musica barocca italiana e a Vivaldi in particolare, Modo Antiquo si è affermata come una delle formazioni più dinamiche e dotate. La sua discografia conta più di quaranta titoli, fra cui si trovano molte prime registrazioni mondiali. È inoltre l’unico gruppo barocco che ha ricevuto ben due nomination ai Grammy Awards, nel 1997 e nel 2000.

 

L’ingresso al concerto è libero, fino a esaurimento dei posti disponibili.

No comments

La Grande Notte del Jazz

Brescia – Dopo il grande successo delle prime due edizioni, torna sabato 13 aprile La Grande Notte del Jazz che dal tardo pomeriggio fino a ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: