Maria Callas vista da Franco Zeffirelli

0

Non ha peli sulla lingua Franco Zeffirelli, che fu amico di Maria Callas e la diresse in una Tosca leggendaria nel 1964, al Convent Garden di Londra. A 39 anni dalla morte ricorda: «Era un mostro, un insieme di grandi virtù e di terribili debolezze umane. Una donna molto complessa. Nata povera, si nobilitò dedicando la vita all’arte. Ma era troppo attaccata al denaro. E non si fidava di nessuno. Tendeva dei tranelli anche a noi, i suoi migliori amici, per verificare se eravamo interessati ai suoi soldi. Forse perché la madre e la sorella erano due mascalzone. Sapevano che la sua voce poteva fruttare miliardi e la perseguitarono per tutta la vita».

«Si opposero alle nozze con Meneghini, perché volevano mettere le mani sul suo patrimonio. E anche quando aveva perso la voce, la sorella le fece firmare degli impegni, scegliendo per lei un repertorio che non poteva sostenere».

No comments

Grandi nomi per il Glastonbury 2016

Il Glastonbury Festival 2016 si preannuncia uno dei più importanti spettacoli musicali dell’anno, non solo per la rilevanza del festival, che dal 1971 è divenuto ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: