fbpx

Sei giorni di grande musica al Lucca Classica Music Festival. Ecco le date della prossima edizione.

0

di Gabriele Cupaiolo

Lucca Classica Music Festival, importante manifestazione organizzata dall’Associazione Musicale Lucchese – con la collaborazione del Teatro del Giglio – è sostenuto da Mibact, Regione Toscana, Provincia e Comune di Lucca, Camera di Commercio di Lucca e Lucca Promos e vede come sponsor principale la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

L’edizione del 2021 prenderà vita tra martedì 27 aprile e domenica 2 maggio. In quei giorni numerosi luoghi (il Teatro del Giglio, la Sacrestia del Duomo – dove si trova il monumento a Ilaria del Carretto -, le sale di Palazzo Ducale, la chiesa di San Francesco, Palazzo Pfanner, i Musei Nazionali di Palazzo Mansi e di Villa Guinigi, il LU.C.C.A. Museum, le Mura rinascimentali, l’Orto botanico, la Villa Reale di Marlia, nonché varie strade e piazze, le torri civiche ospiteranno l’incanto della musica; lo scopo è produrre una straordinaria e innovativa esperienza rivolta a tutti: appassionati, neofiti, adulti e bambini.

Non mancherà l’ usuale itinerario, dedicato agli anniversari, con un occhio di riguardo a PiazzollaStravinskij e Saint-Saëns. Sarà approfondito il rapporto tra Napoleone e la musica, e sarà proposto un affascinante e multidisciplinare progetto dedicato a Dante Alighieri.

Lucca Classica dedicherà anche un omaggio a Ezio Bosso, il quale considerava il Festival lucchese, con il suo accento divulgativo, una proposta culturale in linea con il suo modo di vedere la musica.

Ci saranno i concerti serali, ovvero le notti di Lucca Classica, nonché dialoghi con noti musicisti e importanti esponenti di svariate discipline creative; non mancheranno le visite guidate alla scoperta dei tesori della città e le visite speciali al Museo Casa Natale di Puccini di Lucca, tappa fondamentale di percorsi dedicati alle Terre di Giacomo Puccini (grazie ai quali sarà possibile scoprire aspetti pregnantissimi della vita e della produzione del Maestro, unitamente a luoghi di straordinario fascino storico e geografico).

I consueti cinque giorni di musica saranno inoltre probabilmente preceduti e seguiti da altri interessanti appuntamenti che si terranno nelle settimane precedenti e successive alle date annunciate.
Grazie alla collaborazione con Confcommercio, il pubblico del Festival potrà usufruire di promozioni che riguarderanno hotel e ristoranti della città, per confermare il forte impegno della provincia nella promozione turistica del proprio territorio. Al riguardo, il Festival si integra perfettamente con il progetto The Lands of Giacomo Puccini curato da Lucca Promos. Si presuppone che ancora una volta Lucca Classica sarà un’esperienza tutta da vivere, un percorso di cui fruire da soli o in compagnia, alla ricerca di una “bellezza” oggi più che mai necessaria e in grado di salvaguardarci da una sterilizzazione interiore sempre dietro l’ angolo.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: