fbpx

Teatro San Carlo: Stagione Lirica 2020/2021

0

di Gabriele Cupaiolo

“Nel presentare la Stagione 2020/2021 del Teatro di San Carlo – afferma il Sovrintendente Stéphane Lissner – desidero rivolgere un doveroso ringraziamento a Paolo Pinamonti per il lavoro svolto sulla programmazione, su cui poi ho lavorato per portare a termine il cartellone”.

Sarà dunque La bohème di Giacomo Puccini ad aprire il 4 dicembre 2020 la Stagione del Lirico di Napoli. La regia è affidata ad Emma Dante,  – per la prima volta al San Carlo – impegnata in questa nuova produzione che vedrà sul podio, impegnato a dirigere Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo (quest’ultimo preparato da Gea Garatti Ansini) anche il direttore musicale Juraj Valčuha; la coreografia è merito di Sandromaria Campagna. Il Coro di voci Bianche è diretto come sempre da Stefania Rinaldi. Selene Zanetti sarà Mimì. L’allestimento sarà ripreso anche a luglio 2021 con un nuovo cast.

A seguire, dal 16 gennaio 2021 il ritorno di una specialità sancarliana, il Rigoletto di Giuseppe Verdi con la regia di Giancarlo Cobelli. La direzione è affidata a Stefano Ranzani; da segnalare poi il debutto al San Carlo – nel ruolo di Gilda – del talentuoso soprano russo Aida Garifullina e di Zeljko Lucic nel ruolo del titolo.

Si replicherà successivamente il sodalizio del Massimo napoletano con Riccardo Muti, il quale dirigerà a febbraio il Don Giovanni, di Wolfgang Amadeus Mozart. Firma la regia Chiara Muti, che chiuderà così il lavoro sulla trilogia cosiddetta italiana Mozart-Da Ponte iniziato nel 2016 con Le nozze di Figaro e proseguito con Così fan tutte nel 2018). Ad interpretare il ruolo di Don Giovanni Luca Micheletti, per la prima volta al San Carlo.

Dal 13 al 26 marzo sarà la volta di Rossini con Il Turco in Italia, affidato alla regia di Antonio Calenda; Il giovanile lavoro rossiniano ritorna in scena dopo l’ultima rappresentazione del 2004, accolta con grande consenso.

Richard Strauss tornerà in cartellone dall’11 al 20 aprile 2021 con Salome per la regia di Manfred Schweigkofler, allestimento andato in scena nel 2014 e ora affidato alla direzione musicale di Juraj Valčuha; ad interpretare il ruolo della protagonista sarà Vida Miknevičiūtė, anche lei al suo debutto al San Carlo.

Due le produzioni di alta qualità firmate Ferzan Ozpetek che nuovamente rivivranno sul palcoscenico del Massimo: la Madama Butterfly di Giacomo Puccini (dal 30 aprile al 13 maggio) per la direzione di Dan Ettinger, con Anna Pirozzi a dare la voce a Cio-cio San, e La traviata di Giuseppe Verdi che porterà sul podio Karel Mark Chichon: nel cast Aylyn Pérez e Jessica Pratt si alterneranno nel ruolo di Violetta; George Gagnidze sarà Giorgio Germont.

Un debutto d’ elevata attesa è quello del mezzosoprano lettone Elīna Garanča – per la prima volta al Lirico di Napoli – nei panni di Carmen. Il celeberrimo lavoro di Georges Bizet calcherà la scena dal 20 al 26 giugno, con la direzione di Dan Ettinger e l’allestimento di Daniele Finzi Pasca.

Dal 23 al 31 luglio sarà in scena L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti firmato Damiano Michieletto: sul podio ci sarà Riccardo Frizza; Rosa Feola sarà Adina e Xavier Anduaga Nemorino.

Dal 12 al 25 settembre ancora una creazione di Bizet, ossia il titolo giovanile Les pêcheurs de perles, con la direzione di Marco Armiliato e la regia del giapponese Yoshi Oïda; troveremo Lawrence Brownlee nel ruolo di Nadir.

Infine, a chiudere la Stagione – dal 14 al 24 ottobre 2021My Fair Lady di Frederick Loewe. Di nuovo sul podio per questa coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo Donato Renzetti; la regia sarà di Paul Curran, le coreografie di Kyle Lang.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: